Orco Cicli Sas, CF e PI 06880860967, via Pastrengo 7, 20159 Milano, Italia tel +39 3396151284 info@orcocicli.com
Trovate altre informazioni, modelli, foto, notizie sul nostro sito orcocicli e su facebook

mercoledì 30 marzo 2011

Domenica 3 aprile vi aspettiamo a Modena

Domenica 3 aprile gli Orchi e alcune delle loro biciclette saranno in trasferta a Modena. Dalle 10.30 in poi ci troverete nel Chiostro di Palazzo Santa Margherita in Corso Canalgrande, 103. Partecipiamo infatti a “CicloStile” dove, nel pomeriggio, presenteremo anche "La macchina perfetta". Maggiori informazioni  qui  (solo se siete iscritti a faccialibro).


Siamo arrivati! Ecco le prime foto....
Con l'Orco, Ugo de La bottega della Bici di Reggio Emilia.

Orcellana, Iskra e, in anteprima, la Spicciola di Dan, la prima che facciamo per copertoncini del 28, e che dovrà partire per la Scozia (o forse viene a prenderla lui, non abbiamo capito ancora)


Illustrazione

È finalmente uscito anche in italiano (da Donzelli) il bellissimo libretto di Sempé, Il segreto di Monsieur Taburin. Vivamente consigliato dagli Orchi che invidiano tantissimo la sua bottega...

Aggiornamento: il formato è troppo piccolo e mortifica i disegni, meglio l'edizione originale di Denoel.

sabato 26 marzo 2011

....e Orcellana

Questa è la volta di D di Repubblica, il supplemento femminile del quotidiano che esce il sabato. Un "francobollo" della sezione design è dedicato a Orcellana... uffa!

venerdì 25 marzo 2011

Orcellana....

Ebbene sì, Orcellana ancora, questa volta sul raffinato Contemporary Standard. E con una recensione lusinghiera e corretta, tranne quando scrivono che Orcellana è ancora invenduta. Quella fotografata in realtà non è vendita: è la bici dell'Orco, fatta su misura per lui e che rivela il suo lato femminile... anche gli orchi sono talvolta romantici. Ovviamente, possiamo farne altre simili, sempre su misura e con decori anche diversi...

La bici di Paolo


Sul sito  AtCasa del Corriere della Sera è apparsa una nostra Spicciola, per illustrare un'intervista a Paolo Ulian (se non sapete chi è, male, ma potete consultate qui il suo sito). Peccato che la bici di Paolo non sia una Spicciola (magari!) ma una vecchia scassona in alluminio. Però Paolo lo conosciamo bene e lo stimiamo molto. Tanto che un paio d'anni or sono gli abbiamo proposto di progettare una bici con noi. È venuto diverse volte in bottega, con un pacco di schizzi ogni volta più spesso e deliziosi modellini di carta, ma la bici non siamo riusciti a farla. La sua idea, geniale, era quella di ricavare l'intero telaio lavorando con il laser una lastra di metallo di spessore costante. Noi, ovviamente, non siamo in grado di farlo e non siamo riusciti a trovare un partner tecnologico che ci potesse aiutare: tutto quello che avremmo potuto fare sarebbe stato un prototipo statico, che non interessava né a lui, né a noi. Così la bici di Paolo è rimasta di carta e sulla carta e noi continuiamo a lavorare con i tubi. Peccato!


martedì 22 marzo 2011

Adesso basta :-)

Orcellana sta per diventare la nostra bicicletta più famosa. Questa volta è uscita sul blog di un designer francese, Mathieu Boisserie, che lavora per Hugo Boss. Trovate qui la nostra bicicletta e qui il sito del tipo.
Ci fa piacere, ovviamente, ma, come dicono i nostri amici di Biascagne Cicli, “Quando i bagni di gloria diventeranno bagni di dollari?”...



Sono arrivati i lugs!

In soli due giorni dall'ordine sono arrivate dall'Inghilterra le nostre giunzioni inox. Adesso ci manca solo la lega speciale T99 ad alto contenuto d'argento ( 56 %, l'unica in grado di saldare questo stramaledetto materiale, che costa trenta volte quella normale da saldobrasatura), poi il progetto stainless può proseguire.



domenica 20 marzo 2011

In bottega (si produce e si lavora)

A Orco Cicli, come spesso accade, fervono i lavori...
Stiamo ultimando i ritocchi alle biciclette che porteremo a Modena il 3 aprile. Più di tre non ci stanno nella nuova macchina dell'Orco e abbiamo quindi deciso che ci sarà Iskra nella sua nuova versione Honey: mancano ancora i copertoni nero/para, ma (forse) arriveranno. Eccola in progress:


Poi, e non poteva essere diversamente, abbiamo deciso di esporre la nostra unica, inimitabile, superlativa e bellissima Orcellana:



Accompagnata dall'intramontabile Palmiro, finalmente dotata di un degno manubrio Palaro...


Abbiamo poi finito il restauro (conservativo ma impegnativo, come e più del solito) di una Bianchi Lusso del '51. La bici è venuta uno spettacolo, grazie soprattuto a Mara che si è messa anche a rifare i filetti (non richiesti, non preventivati e che non verranno fatturati) oltre a riverniciare la bici a freddo, ma troppo bene, con una nuova vernice che costa uno sproposito! Se la Brooks ci manda la sella del colore giusto (l'abbiamo chiesta nera, ci è arrivata marrone, hanno ritirato quella marrone ma non ci hanno ancora consegnato quella nera che avevamo ordinato), Cristina aiutaci tu!


Infine, sono arrivate delle cose in bottega, le potete vedere qui sotto. Serviranno per un nuovo modello che per adesso ha nome in codice Randa... cosa sarà mai? Sia chiaro, chi indovina non vince nulla, salvo forse un bicchiere di frizzantino e una buona pizza, ma solo se ci è simpatico, c'è posto in pizzeria, non fa troppo caldo, né troppo freddo, siamo in bottega, i gatti stanno bene (anche gli orchi hanno simpatie e sono, talvolta, in grado di manifestarle...).


Abbiamo anche ordinato in Inghilterra, e pagato, dei lugs in acciaio inox per un telaio che dovremo fare con tubi dello stesso materiale, ma questa è tutta un'altra storia e, se la va, la g'ha i gamb...

mercoledì 9 marzo 2011

Andrea Maccarana ritorna Adriano...

Il nostro libro, La macchina perfetta, piace e trova sempre nuove recensioni, anche se qualcuno (che dichiara "famigerata" la Critical Mass !), scambia Adriano con Andrea corretto. E l'autore dichiara che "famigerata" è ironico: forse non è evidente, ma ne prendiamo atto. Per cui, visto soprattutto che la recensione è positiva :-), grazie Giuseppe! Qui, la potete leggere per intero. Spero allora solo che il Giuseppe Del Buono autore della recensione non sia parente dell'Oreste omonimo, gran signore e fine letterato, che tanti anni fa ha volentieri ospitato su Linus i miei primi tentativi di scrittura...gp.

Adesso è ufficiale!

Orco Cicli è anche a Londra....

martedì 8 marzo 2011

Una Ariel in Indiana (autopubblicità)

Abbiamo spedito una Ariel nell'Indiana (divisa in due pacchi perché con le Poste le bici con i parafanghi non rientrano nelle misure). Però è arrivata sana e velocemente e la proprietaria ci ha scritto:
«Hello!
I've now had the lovely Ariel for three days (enough for one exploratory trial ride and two small grocery shopping trips), and so far she's wonderful! I'm very happy with the fit so far, and she's just what I hoped for - agile, nimble, light, but stable, comfortable, and relaxed. The simplicity of the three speed SA is great, too. And she's so beautiful to look at!
Thank you again! The Ariel is *just* what I hoped for - fun, practical, and lovely!»
Ci ha fatto un sacco di piacere....:)