Orco Cicli Sas, CF e PI 06880860967, via Pastrengo 7, 20159 Milano, Italia tel +39 3396151284 info@orcocicli.com
Trovate altre informazioni, modelli, foto, notizie sul nostro sito orcocicli e su facebook

domenica 31 ottobre 2010

Tra restauri, mostri e cambi

Abbiamo appena finito un restauro di una bella Olympia corsa di fine anni '70: Olympia è per anzianità il secondo marchio italiano e fino a qualche anno fa, prima di cambiare proprietario, produceva bici interessanti.  È stato un restauro impegnativo, perché non siamo riusciti a trovare le decal e abbiamo dovuto rinunciare a riverniciare tutto il telaio come ci eravamo proposti all'inizio, ma procedere con ritocchi resi possibili solo dalla bravura e dalla pazienza di Mara. Però il risultato è eccellente. Tanta paglietta, tanta pulizia, due copertonicini nuovi 700 x 25, una bella sella Brooks Team Pro Classic, un nastro in pelle Brooks anch'esso, due fermapiedi d'epoca Christophe completi di cinghietti, cavi e guaine nuove l'hanno trasformata: adesso è pronta per l' Eroica, la Polverosa e tutti i raduni a cui il suo felice proprietario ha intenzione di partecipare.

"Archiviata" l'Olympia (manca solo qualche registrazione e la prova su strada che faremo appena spiove), sul cavalletto è salito il "mostro". In attesa di scegliere il nome non sappiamo come altrimenti chiamarlo. È una doppia canna da trasporto, con portapacchi integrato posteriore e imbullonato davanti. Ma una doppia canna tutta particolare: i portapacchi sono fatti a mano con un tubo da 18 mm, la forcella è anch'essa fatta a mano (Luigi si è superato questa volta) per poter ospitare i Big Apple Schwalbe 28 x 2.35, sì avete capito bene, abbiamo deciso di fare una trasporto con cerchi del 28 e non del 26! Avrà per forza freni V brake e un cambio nel mozzo a 5 velocità. Domani (forse) iniziamo il montaggio. Un po' saldobrasata, un po' saldata a tig, ci è piaciuta talmente che abbiamo deciso di non verniciarla: ha solo un trasparente di protezione che ne rivela tutte le tracce di lavorazione. Un'autentica work bike, rivisitata in chiave Orco. Il suo fortunato futuro proprietario fa il fotografo e la userà per muoversi in centro con tutta l'attrezzatura, oltre che per fare la spesa.


Infine è finalmente arrivato il nuovo cambio Nuvinci N360. Decisamente più leggero e compatto della versione precedente, pesa adesso 2,5 kg e ha un diametro di 130 mm. Costa 360 euro completo di comandi e accessori: meno di uno Shimano Alfine 11 (430 € senza comandi e accessori di montaggio, 1.6 kg) o di un Rohloff  (1.150€, 1,8 kg), però pesa di più. Vi terremo informati.

giovedì 28 ottobre 2010

LuxuryClass ?!

Ebbene sì la nostra Orcellana, anzi la nostra bottega artigiana, da oggi è anche su Luxury Class, tra uno yo-yo da 5.000 $ e un jet da 47 milioni, sempre di dollari ... dovremo aumentare i prezzi.

martedì 26 ottobre 2010

Cycle Chic II

I nostri amici di Cycle Chic™ (quello originale di Copenhagen) hanno avuto parole lusinghiere per la nostra ORCellana, anche se il manubrio non gli è piaciuto molto (promesso, la prossima ORCellana sarà danish style...) le potete trovare qui. Grazie Mikael!

giovedì 14 ottobre 2010

L'ORCellana è anche sul sito!

ORCellana è una spicciola decorata a mano da Mara con motivi che si ispirano a quelli delle porcellane Meissen e Herend e poi trattata con epossidica trasparente che simula la cristallina. In questo caso è impreziosita da una sella Brooks Team Professional color blu scuro e da un nastro in pelle bianca, sempre Brooks, montato su un manubrio Nitto Moustache con leve freno Campagnolo vintage. La guarnitura è una Fsa F.Gimondi, i pedali Mks, i cerchi Ambrosio Evolution con copertoncini Gran Compe bianchi e mozzi vintage Fb in acciaio e alluminio. Tutto qui. A chi interessano, sul nostro sito ci sono anche le foto ad alta da scaricare, dalla pagina Hi Res.




lunedì 11 ottobre 2010

Giunzioni col marchio

Da oggi sono disponibili le nuove giunzioni marchiate Orco Cicli. Si possono usare solo su telai verniciati a smalto e non a polvere. Eccole qui in anteprima.



domenica 10 ottobre 2010

L'ORCellana è finita

In attesa delle foto professionali di Alex, ecco qui il primo scatto dell'ultima Orca, l'ORCellana dipinta a mano in stile Meissen dalle magiche mani di Mara, appena finita e ancora sul cavalletto di officina. Anche se in fotografia si vede poco, la sella Brooks è blu (scuro).

venerdì 8 ottobre 2010

A Legnano, a Legnano! W Alberto da Giussano!

Sabato 9 ottobre alle 18 saremo  siamo stati Legnano alla Ciclofficina dell'associazione RiCiclO, in via dei Salici 30, quartiere Mazzafame, per presentare il nostro libro La macchina Perfetta.


Bello, bello siamo andati tutti in bici + treno:

Poi siamo arrivati qui:
Non è vero, era solo vicino a dove siamo andati e a Legnano sono stati tutti squisiti e hanno fatto anche una bicifocaccia

Grazie Legnanesi! siete tutti molto simpatici...




giovedì 7 ottobre 2010

C'è qualcosa che non funziona...


Wikio - Top dei blog - Ciclismo« Salve, sono XXXX, il Community Manager di Wikio Italia. Volevo informarti che il tuo blog è entrato a far parte della Top 20 nella categoria Ciclismo di Wikio!»
Ciusca, sarà vero? Controlliamo e verifichiamo che in classifica non ci siamo... ma la mail poi precisa:« quale modo migliore per dirlo ai tuoi lettori se non pubblicare in anteprima la classifica?»  Ma cosa sarà mai questo Wikio? Altro controllo. "Wikio è un motore di ricerca di news compilato direttamente dai propri utenti. Monitora migliaia di fonti d'informazione, estraendo in particolare in tempo reale le notizie di agenzia che classifica tematicamente per poi archiviarle in un database di milioni di documenti. L'archiviazione degli articoli si basa sulla pertinenza delle notizie e della popolarità di queste espressa dai lettori che votano, commentano o che scrivono a loro volta degli articoli." (da Wikipedia). Una cosa seria, insomma. Orbene, in questa cosa seria è stato classificato anche il nostro "non-blog", quello che state leggendo. Non-blog perché l'abbiamo sempre pensato e usato come un notiziario online delle nostre attività, magari a volte spunto di riflessione o occasione per personalissimi sfoghi, ma non certo degno di essere classificato da nessuna parte. Fortuna ci siamo entrati solo in fondo (diciottesimi su diciannove), e forse per caso, ma se le nostre poche notizie autoreferenziali sono da classifica, è una brutta stagione per chi parla di biciclette in Italia...

Siamo sesti! (mica poco)

Nella classifica di settembre di Evidenzia Libri, il nostro La macchina perfetta è al sesto posto (e all'ottavo per i download di un capitolo). Non male!

Colnago da città

Abbiamo trasformato una vecchia Colnago Classic in una city bike:

  • Copertoncini Schwalbe da 25 (di più non ci stavano)
  • Sella Brooks Swift Chrome
  • Manubrio Nitto Moustache
  • Nastro Brooks in pelle nera
  • Coprifreni originali (pagati uno sproposito in Olanda) Campagnolo neri
  • Poi abbiamo cambiato tacchetti, catena, pedali, pipa... 
  • Lubrificato, pulito e registrato il tutto. 
Il risultato è questo:

La  Colnagona ( 60 cm c/c) è pronta. Peccato solo per una bozza da manubrio sul tubo orizzontale, impossibile da togliere se non cambiando il tubo e ricromando e riverniciando tutta la bici, ma sinceramente non ne valeva la pena... Ma perché ostinarsi a usare tubi che si piegano alla prima botta? Le nostre Spicciole fatte con tubi, sempre Columbus ma "ragionevoli", si possono allegramente buttare per terra senza che si segnino e telaio+forcella pesano circa 1,6 kg. Vale la pena risparmiare 100 gr e trovarsi una bici che si segna se l'appoggi a un palo? Boh...