Orco Cicli Sas, CF e PI 06880860967, via Pastrengo 7, 20159 Milano, Italia tel +39 3396151284 info@orcocicli.com
Trovate altre informazioni, modelli, foto, notizie sul nostro sito orcocicli e su facebook

sabato 30 aprile 2011

È arrivato!

Dopo una lunga attesa, una litigata surreale all'ufficio postale (il pacco era danneggiato, ma secondo loro non potevamo aprirlo per verificare se il contenuto fosse integro prima di accettarlo) abbiamo ricevuto il manubrio Nitto per la nostra Randa e abbiamo scoperto che i giapponesi non sanno il francese. Sul manubrio (splendido tra l'altro) è inciso Grand Raundoneur anziché Randonneur!   Però lo monteremo lo stesso:). A breve la Randa sarà finita e pronta per il set fotografico di Alex.

Raundoneur?

Si allarga sotto...

venerdì 29 aprile 2011

Adriano questa volta paga da bere...

Questa volta non ci sono scuse: Adriano, l'Orco originario, paga da bere e da bere bene. Con il basco in testa, la cicca in bocca e falce e martello in evidenza appare infatti sulle oltre 500.000 copie de il venerdì di Repubblica di oggi mentre fresa il tubo sterzo della Iskra. Champagne a fiumi, perdinci! (cliccate sulla foto per ingrandire l'articolo e poterlo leggere)

giovedì 28 aprile 2011

Faccialibro e sito nuovi

Una mattina interamente dedicata (o persa?) a litigare con la tecnologia. Il nostro account su Facebook, che era personale è diventato oggi "pagina" (la potete trovare qui) per cui tra poco il "gruppo" sparirà, invitiamo chi si fosse iscritto a migrare anche lui sulla "pagina" semplicemente cliccando "mi piace" (boh? avrò usato i termini appropriati? già qualcuno su faccialibro mi bacchetta...).
Però abbiamo un nuovo dominio, spicciola.com che per adesso ha solo una pagina con un po' di foto della nostra bicicletta preferita, ma che contiamo di arricchire appena ne avremo il tempo. Adesso basta con i computer perché entro sera vogliamo finire una bici, ovviamente una Spicciola.


lunedì 25 aprile 2011

Fa piacere...

Fa piacere trovare apprezzamenti per la nostra Randa su un forum che non a caso si chiama il Cicloviaggiatore....

Un anno dopo... (autopubblicità)

È ormai trascorso un anno dall'uscita del nostro La macchina perfetta e il libro continua a piacere e trovare lusinghiere recensioni. L'ultima l'abbiamo trovata in un sito, wildpigs che, nonostante sia dedicato alle mountain bike, ne parla in maniera entusiastica. Grazie Atzu e grazie anche a Luca Conti che ci cita nel suo bel Manuale di resistenza del ciclista urbano (ve lo consigliamo!). Nel frattempo La macchina continua a galleggiare nelle parti alte delle classifiche di vendita dei libri di ciclismo: mentre scriviamo siamo quinti sul sito de La Feltrinelli, secondi su Amazon (ma scenderemo perché hanno di nuovo esaurito il libro, accidenti a loro che lo ordinano con il contagocce), quarti alla Fnac... chissà se l'editore, che a breve dovrà finalmente pagarci i diritti d'autore, ne terrà conto...

mercoledì 20 aprile 2011

Se ne parla, se ne scrive

Su AtCasa, il sito del Corriere della Sera dedicato al design e all'arredamento, è uscito un lungo e lusinghiero servizio sulla nostra bottega... grazie Sofia pseudonimo!


Mentre sul numero 28 del raffinato Livingroome, interior design magazine, la foto della nostra unica, inimitabile e haimé scomparsa Uorc ci ha commosso (e fatto anche un po' incazzare).

domenica 17 aprile 2011

Finalmente a spasso con Nocs

In giro per il nostro ex-quartiere, ormai cantiere di speculazioni pesanti (grazie Hines!). Per fortuna c'era il Coro di Micene che cantava per Pisapia...








Bici in diretta: le schede di Randa e Nocs

Ecco le schede (provvisorie) dei nostri due nuovi modelli, praticamente pronti anche se manca ancora qualche componente e alcune finiture vanno perfezionate. Del resto sono prototipi e li facciamo proprio per poterli provare (e modificare se è necessario) prima di proporli ai nostri affezionati clienti...


Randa ha un telaio in tubi Columbus Cromor, saldobrasato con giunzioni microfuse, french fit, cioè di dimensioni maggiori rispetto a quelle di un telaio corsa tradizionale e con il tubo orizzontale più lungo. Guarnitura Miche tripla (50, 39, 30) e pacco pignoni a 10 velocità (11- 28) con cambio e deragliatore marchiati Miche anche se in realtà sono Campagnolo, così come le leve freno con comandi integrati per il cambio. Le ruote con copertoncini Schwalbe 700x28, sono Miche Reflex (crediamo prodotte da Ambrosio) ma sono un esperimento. L’anteriore radiale non ci convince, anche se hanno spergiurato sulla sua durata e resistenza: nelle prossime Randa monteremo probabilmente più tradizionali mozzi a 36 fori con raggiatura in terza e raggi inox Sapim. Ruote classiche, fatte da noi, centrate a mano e non al "computer", superesistenti e supercollaudate. I due portapacchi sono Tubus, cari ma garantiti ben 10 anni e con spedizione gratuita dei ricambi in tutto il mondo per i primi tre anni (il posteriore adesso è orizzontale, ma non abbiamo voglia di rifare la foto). Parafanghi Sks Bluemels con aste e accessori in acciaio inox e sgancio di sicurezza sull’anteriore. La sella è una Brooks Team Pro Chrome e il manubrio definitivo sarà un Nitto Randonneur (in viaggio dagli Usa, dal Giappone temiamo non ne arriveranno per un po' perché la fabbrica è molto vicina la reattore), che verrà nastrato poi in pelle. Pensiamo anche di montare le gabbiette ai pedali (sono Mks in lega), luci a led con batterie ricaricabili e due bottiglie di vino nei portaboraccia



Nox è sostanzialmente una Spicciola, realizzata però con tubi inox e quindi necessariamente giunzioni inox (care, comprate a Londra) e saldata con T99, una lega ad alto contenuto di argento, anch’essa cara se non carissima. La forcella, dritta, è invece in acciaio “tradizionale” perché si trovano teste inox, ma non tubi per la stessa: di solito tutti usano ormai forcelle in carbonio e a noi il carbonio proprio non ci piace. Insomma, una bici costosa ma entusiasmante: rigida e leggera fila che è un piacere. Dobbiamo ancora provarla a fondo e valutare se vale davvero quel che costa: circa dieci volte un telaio analogo non inox. Vi terremo comunque informati, come sempre senza barare. Certo che bella è bella, e dal vivo ancora di più. La finitura è stata laboriosa, abbiamo prima lucidato a tampone tutto il telaio fino a farlo a specchio, poi ci siamo accorti che sembrava cromato e che comunque le ditate ci restavano sopra alla grande e lo abbiamo ripassato tutto a mano con carta vetrata del 2000 per dargli l'aspetto satinato che ha adesso.

sabato 16 aprile 2011

Bici in diretta: ci siamo (quasi)

Noi ne siamo soddisfatti, Randa e Nox (Nocs?) sono praticamente finite, le abbiamo pedalate entrambe e ci  sono piaciute assai. Ma le facciamo, come potremmo scriverne male? (anche se, invero, ci è capitato di tagliare in due col flessibile telai che non ci soddisfacevano non possiamo dimostrarlo). Comunque sia, entrambe le nostre nuove biciclette sono (quasi) finite e da domani potranno avere foto degne di loro. Intanto, se volete, potete guardare queste. A presto!

Randa nella versione viaggio con le borse Ortlieb che ci hanno prestato (grazie!)  i nostri vicini di Equlibrio Urbano

Vista frontale: noi vi diamo partapacchi garantiti  per 15 e 40 kg e una tripla agile, ma poi ci vogliono sempre le gambe, e quelle non sono in vendita.

Il nostro marchio...

... e la sella, fatalmente Brooks.

Nox fuori dalla bottega, necessariamente legata, fa  la sua porca figura

Anche dentro per le ultime regolazioni non sfigura affatto e pedalarla è un (costoso) piacere,

giovedì 14 aprile 2011

Bici in diretta: anche la Nox è (quasi) finita

Se non fosse che abbiamo sbagliato il diametro del piantone sella e quello giusto (26,2) arriverà solo domani, anche la Nox è finita nella sua elegante livrea pentola con manici neri. La prova in strada è rimandata a domani, così come l'apposizione del marchio a questa e anche alla Randa, di cui stiamo aspettando ancora il portapacchi anteriore. Grazie intanto a tutti quelli che ci sono venuti a trovare ieri sera, portando anche cibarie e bevande e a chi arriverà questa sera.

Sull'acciao inox fatica anche la fresa Campagnolo.

La forcella è ancora da tagliare.

Ormai mancano solo i cavi dei freni (e lo stramaledetto piantone sella).


Eccola  (quasi) completa.

mercoledì 13 aprile 2011

Bici in diretta: la Randa è in strada!

Mancano ancora alcuni particolari (portapacchi anteriore, manubrio randonneur, nastratura dello stesso, puntapiedi e cinghietti) ma la Randa è in strada! Domani, promesso, dopo aver montato il marchio, ci sarà qualche foto migliore.

Un ultimo controllo ai forcellini...

...e la prima prova dell'Orco: troppe guarniture!

Bici in diretta: si lucida la Nox

Oggi è il turno della Nox. L'Orco si dedica a una puntigliosa lucidatura della pentola, spargendo polvere, filacci e pezzetti di gommapiuma per tutta la bottega. La Randa riposa in attesa che da Brunico arrivi il portapacchi anteriore: quello che ci avevano spedito è un modello non compatibile
(colpa loro, accidenti!).

Il malefico tampone.


Lucida, lucida, lucida....

La pasta si proietta ovunque...
Visite gradite, anche se non ci hanno portato nulla!

martedì 12 aprile 2011

Bici in diretta: la Randa prende forma

Primo giorno di montaggio per la nostra Randa-randonneur. Ecco qualche scatto rubato in bottega.

L'ultimo scatto è il primo: si fa ordine (anzi, Mara fa ordine gli altri orchi cazzeggiano) e poi
pappa & nanna. La Randa ha ormai parafanghi, portapacco posteriore (di quello davanti
vi racconteremo, mannaggia), manubrio (provvisorio, mannaggia) e catena. A domani!

Movimento centrale: è a passo inglese.

Serie sterzo: la fresa Campagnolo lavora che è una meraviglia.

10 pignoni: davvero un'esagerazione.

Ci mancavano anche i parafanghi....

Le ruote come forma di meditazione, tanto fuori piove...

lunedì 11 aprile 2011

Fuorisalone 2011: un po' di vino c'è già

Talvolta le settimane iniziano bene: un corriere questa mattina ci ha portato un po' di vino (e che vino!) per il Fuorisalone. Dovremo solo non scolarcelo tutto prima, visto che la bottega apre ufficialmente solo martedì 12 alle 9.30 ...
Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2001 ha 3 bicchieri sul Gambero 
Rosso e 3 stelle sulla guida Veronelli... Il Barolo Riserva dei Fratelli 
Barale, Vigna Bussia 2003, non ha bisogno di presentazioni, ma 
forse lo terremo da parte per il prossimo inverno e lo apriremo,
ovviamente, con il nostro supercavatappi Campagnolo!

domenica 10 aprile 2011

Fuorisalone 2011: bici in diretta, arrivano Randa e Nox!

Quest'anno Orco Cicli, per scelta, non organizza più eventi "a scrocco": basta damigiane di rosso delle Colline di Levanto, focacce liguri, pappa e senape gratis! Anzi, chi ci vuole vedere all'opera dovrà portarci da bere e mangiare. Dal 12 al 17 aprile, infatti, la bottega di Orco Cicli sarà sempre aperta dalle 9 alle 21 (e forse anche più tardi), con la possibilità di assistere e partecipare in diretta alla realizzazione di due nuovi prototipi di biciclette d'autore che per adesso hanno nome in codice Randa Nox: una bici da viaggio vintage e moderna allo stesso tempo e una innovativa e futuristica Spicciola in acciaio inossidabile. Venite a scoprirle assieme a tutti gli altri nostri modelli, che per tutta la settimana si potranno anche provare su strada. Vi aspettiamo e vi mettiamo a disposizione bici (pronte) e piatti & bicchieri (vuoti)!